7 Consigli su Come Smettere di Fumare in Gravidanza

Ciao, oggi mi rivolgo alle donne in gravidanza, soprattutto a te, che sei una mamma in attesa di un bebè.

Sono certo che ogni mamma (e perchè no…anche i papà) che sta aspettando un bambino – prima o poi – si pone questa domanda: smetto di fumare durante l’allattamento e adesso come faccio?

Se sei interessata a questo argomento, allora continua con la lettura di questo articolo, poi dimmi quello che ne pensi in merito.

Vorrei darti alcuni consigli pratici che ti aiuteranno non solo a risolvere il problema “Non Fumo Più durante la gravidanza e l’allattamento” ma anche a capire come porsi di fronte al periodo post-gravidanza nel quale calano le motivazioni perchè il bambino è nato, e si tende a ricominciare a fumare.

Molte volte questo momento si avverte prepotentemente dopo il periodo di allattamento, quando si pensa che se si ricomincia a fumare non sarà più dannoso per il neonato.



Ma è davvero così?

Ora passiamo ai consigli legati al fumo per te che sei in gravidanza:

7) Trova una forte motivazione personale.
Sono certo che ci hai pensato molto tempo fa: “quando avrò un bambino smetterò di fumare”… questa frase è un classico dei propositi delle donne prima che diventino mamme. Così facendo hai deciso di garantire un futuro migliore al tuo bambino, aumentando le possibilità che nasca senza problematicità. Questa scelta è il minimo che tu puoi fare per lui. Non ti sarà difficile tenere a mente questo tuo proposito, perchè se sei una mamma, scoprirai ben presto che tutto il tuo impegno e tutto il tuo amore si concentrerà sul futuro nascituro, e se gli vorrai del bene troverai certamente le giuste e forti motivazioni per non fumare durante questo periodo così delicato.

6) Decidi irrevocabilmente quando smettere di fumare.
Fermati un momento, prendi il calendario e stabilisci una data precisa (più vicina possibile) per smettere di fumare. Stabilisci con precisione una data (non troppo lontana nel tempo) in cui smettere di fumare. Nel frattempo rivolgiti ad una persona esperta e di fiducia che ti sappia guidare nel cammino di liberazione dalle sigarette. Se vuoi io sono a tua disposizione, contattami mandandomi una email. La cosa fondamentale è non creare degli schemi che ti portino a posticipare la decisione presa. La cosa migliore è certamente quella di eliminare immediatamente le sigarette appena si sa per certo di essere una mamma in attesa.

5) Elimina gli ancoraggi.
Cosa significa “elimina le ancore”? Significa che dovrai gettare via le sigarette, buttare il tabacco, le cartine, i pacchetti, gli accendini, tutto quello che ti può ricordare che sei un fumatore. Fallo in casa, nell’auto, ma non solo: inizia a pulire e detergere quei tessuti, quelle maglie, le tende impregnate di fumo, insomma fa di tutto per iniziare una nuova vita da non fumatore! Se eri abituata a fumare dopo il caffè, a fumare in pausa pranzo o nei break lavorativi, allora dovrai fare molta attenzione a questi momenti. Segnati in un foglio bianco le 7 sigarette irrinunciabili della giornata, fatto questo decidi che in quei momenti dovrai bere dell’acqua al posto di fumare. Quando bevi quell’acqua concentrati sulla sensazione di freschezza e di purificazione del tuo corpo, pensa a quanto ti stai facendo del bene e godi della sensazione di purezza di questo tuo gesto d’amore per il tuo bambino.

4) Fatti aiutare e coinvolgi le persone che ti sono vicine.
Avvicina quelle persone, i familiari, gli amici, le amiche ai quali vuoi del bene, circondati solamente di persone che vogliono collaborare con te, che sai che ti aiuteranno in questo difficile cammino di disintossicazione durante la gravidanza. Fa sapere a coloro i quali ti circondano che hai seriamente intenzione di smettere di fumare di qui in avanti, senza dettare dei tempi o delle scadenze. Approfitta di questo periodo e decidi di smettere di fumare per sempre!

3) Riposa, rallenta i ritmi e rilassati: così riuscirai a smettere di fumare.
Molte persone fumano credendo di combattere lo stress e la noia. Se fumi con questo scopo, allora devi metterti nell’ordine di idee che prossimamente dovrai rivedere il tuo stile di vita e rallentare i ritmi. Potresti iniziare a dedicarti a dei compiti leggeri, delega i lavori di casa al marito e dedicati alla tua cura personale, migliora il tuo stile di vita, leggi, medita, fa delle lente e salutari camminate all’aria aperta, se te la senti. Oppure ascolta della musica rilassante.

2) Fa attenzione a quando hai dei momenti di ripensamento.
A volte ti capiterà di trovarti in difficoltà, ti sentirai spesso smarrita e ti mancherà il fumo e la nicotina. Fa molta attenzione a questi momenti perchè molto spesso sono legati a degli ancoraggi molto precisi. Si tratta di riconoscere quei momenti e di smontarli uno ad uno, minuziosamente. Ricorda che sei una mamma in stato interessante, che stai aspettando di dare alla luce tuo figlio, e garantirgli la salute è la cosa più bella che puoi fare per lui. Non te lo scordare mai, i tuoi sforzi ti saranno ripagati, e lui quando nascerà te ne sarà grato!

1) Non cedere mai perchè non ti può mancare nulla dal fumo.
Se ti capiterà di essere tentata di fumare una sigaretta, renditi conto che realmente non avrai nessun beneficio dopo averla fumata. non colpevolizzare te stessa e non deprimerti per la scelta fatta, anzi ringrazia di essere una persona intelligente e proponiti di rispettare la tua decisione, questo lo fai sia in gravidanza, ma anche nel periodo di allattamento.

Sii una mamma orgogliosa e forte, pensa che la tua mente è più forte della sigaretta, dunque non cedere mai e non farti controllare dal richiamo della nicotina.

Libri per smettere di fumare


Libri per smettere di fumare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

1 Commento

  1. Pingback: Cos’è il tritest e perché è importante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *