Come smettere di fumare con la meditazione

Grazie alla meditazione potrai eliminare delle cose disfunzionali del quotidiano a beneficio di altre più funzionali, sì la meditazione è utile, insomma funziona per smettere di fumare!

La meditazione ti porterà dei benefici, infatti chi la pratica con regolarità non si propone di modificare lo stato delle cose, ma semplicemente indica di osservare le cose così come sono: “sono stressato perché a lavoro faccio troppe ore e i ritmi sono troppo frenetici”.

Cosa devi fare dunque in questi momenti? Ti dovrai osservare mentre sei immerso a tutta questa frenesia, lasciare andare il disagio e abbandonarti alla rilassatezza” e la meditazione è riuscita!

Certe volte potrebbe capitarti – a maggior ragione se sei un fumatore, di sentirti immerso in 1000 cose, di sentirti stressato o – peggio – depresso, tutte queste emozioni, che non sono altro che armi che ti servono per difenderti dagli agenti esterni che ti stanno disturbando, esistono per il tuo bene.

A questo punto, generalmente, ti accadrà di doverti imbattere in due soluzioni distinte, dunque sceglierai se immergerti completamente in queste frustrazioni e questi disagi, oppure, al contrario, esserne consapevole e liberartene.



Come meditare per smettere di fumare: qual è la posizione corretta?

In questi casi bisogna mettersi nella abituale posizione di meditazione, quindi preferibilmente seduti (a terra o su una sedia), con mento rivolto leggermente verso il basso, braccia lungo i fianchi, mani sulle ginocchia o appoggiare sulle cosce e in silenzio, osserverai cosa accade in quel momento.

Cercherai di concentrarti su un punto particolare del tuo corpo, come la fronte, l’addome o il naso, osservando il respiro otterrai certamente dei benefici, in quanto in quel momento la tua mente si rilassa e inizierà a non pensare a nulla, osservando tutto ciò, anche se per brevissimi istanti, hai l’occasione di essere più consapevole del tuo stato di agitazione mentale, lo andrai a sciogliere, ad ammorbidire.

Devi sapere che – in fondo – lo scopo della meditazione è lo sviluppo della consapevolezza, invece di stare a soccombere di fronte alle 1000 difficoltà, ad alimentare i problemi con questi pensieri nocivi per la mente, se adotterai la meditazione come tecnica per smettere di fumare, andrai a cogliere la consapevolezza e ad accettare che il tuo stato mentale distruttivo che ti stava assorbendo le energie fino a poco tempo fa non è buono.

Questa semplice considerazione ti serve per evolverti e ti permette di essere più padrone della tua vita e di compiere delle azioni significative per migliorarti.

Diciamo che di effetti collaterali la meditazione non ne presenta, ma al contrario permette al corpo e alla mente di ritornare allo stato naturale del nostro essere, ad una condizione più umana e più vivibile, illuminando i pensieri e aiutandoti ad avere una visione più limpida e vigile della realtà che ti circonda (che di questi tempi non è certamente cosa da poco).

Meditare per smettere di fumare: quando praticare la meditazione?

Ogni occasione è buona per meditare – quando ad esempio hai poco tempo, oppure hai sonno, ma non hai un letto a portata di mano, ma solamente 10 minuti di tranquillità, beh, proprio quello è il momento migliore per farti un regalo, per recuperare energia, relax, e arrivare ad avere una mente più lucida e funzionale.

Puoi meditare anche per prepararti ad un impegno di lavoro importante, per ritrovare la forza, le energie e la concentrazione mentale delle quali necessiti.

Per te – se sei un fumatore – la meditazione sarà un toccasana se vorrai smettere di fumare, o comunque sia se vorrai tentare di ridurre il numero delle sigarette che fumi, andando a risolvere il problema alla radice perché, come ben sai, spesso il fumo nasce da un senso di smarrimento dovuto alla frenesia, allo stress quotidiano.

Se hai delle difficoltà a riposare, la notte, potresti provare a praticare una meditazione guidata, a rilassarti prima di andare a letto, lasciando i pensieri al tuo stato “vigile” e abbandonando la mente al non pensare, alla pulizia e al vuoto, che non sono affatto segnale di mancanza di idee, di emozioni, ma al contrario il silenzio ti darà pienezza, ti farà provare lo stato ideale nel quale la tua mente rigenererà il tuo corpo e ti farà ripartire non solo con motivazioni ed una centratura interiore differente, ma ti aiuterà ad amare, ti aiuterà ad amare e ad accogliere te stesso, e gli altri.

Molto spesso, se ti capita di svegliarti nel pieno della notte in preda agli incubi, se hai mangiato pesante, hai bevuto degli alcolici che ti hanno disturbato il sonno, oppure se hai quel chiodo fisso della sigaretta notturna, bèh, proprio in quel momento, proprio quando ti rendi conto che non riusciresti a dormire, dovrai calmare quelle sensazioni di inquietudine, di placare le tossine che stanno circolando a causa della cattiva digestione o quant’altro, e di porti in ascolto di te, del tuo respiro, fino a giungere ad una riappacificazione del tuo essere.

Una buona usanza è anche quella di svegliarti 20 minuti prima, la mattina, e meditare, anche per pochi minuti, trascorsi i quali potrai bere un po’ d’acqua calda, e fare regolarmente colazione.

Ti assicuro che è un inizio di giornata più sereno e ti sentirai in pace con te stesso e con gli altri, dunque, perché non provi?

Meditazione per smettere di fumare: come praticarla?

Cosa dovrai fare, dunque? Come meditare? Semplicemente osserva i pensieri invece di cadere in balia di quest’ultimi, osserva il tuo respiro: ha un effetto rilassante.

Come meditare alla fine ti tornerà utile per trovare un nuovo equilibrio, ed ecco quindi come la meditazione, se usata senza scopo può servire a molte cose diverse, anche apparentemente contrarie tra di loro, se al contrario, mentre mediti, noti che qualcosa non riesce (ad esempio vorresti essere concentrato e non lo sei) semplicemente prova a concentrarti ancora di più sul respiro, sii paziente e osserva ciò che accade.

Accetta quello che viene dal tuo stato e dalla tua mente e cerca di stare con le cose che ti accadono, accettandole per quello che sono senza aggiungerci etichette o giudizi perché non ce n’è la necessità!

Vedrai che se sarai costante, e praticherai la meditazione ogni giorno, dopo un po’ di tempo puoi averne grosso giovamento e dei grandi benefici nella tua vita, anche se durante la meditazione hai la sensazione di non avere “fatto” nulla!

Meditazione per smettere di fumare: provare per credere!

Perciò se fumi e non sai che pesci pigliare per smettere di fumare, ti suggerisco di affidarti alla meditazione, un toccasana per la tua salute mentale e fisica.

Libri per smettere di fumare


Libri per smettere di fumare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *