Smettere di fumare: 14 consigli per i primi giorni

Quando si decide di smettere di fumare i primi giorni senza sigarette sono tra i più difficili del lungo percorso da affrontare, per questo motivo è importante seguire delle buone abitudini che aiutino a non pensare alla “voglia di nicotina” e di dare definitivamente addio al vizio del fumo, ti propongo un’altra utile lista da segnare e tenere a memoria per raggiungere i tuoi obiettivi ed aiutarti nei tuoi primi giorni da ex fumatore.

Questa è solo una prima lista di consigli, è u na base da cui partire soprattutto nei primi giorni dove le ricadute sono più facili e dove la voglia di nicotina è ancora forte e si può cedere facilmente, con questo aiuto però la si può combattere e vincere.

1: Sorseggiare acqua fredda e fare piccoli pasti

Sorseggiando acqua fredda con una cannuccia può contribuire a sostituire l’atto di mettere in bocca una sigaretta, viene anche rilasciata la dopamina, una sostanza chimica cerebrale che dona benessere e può contribuire ad alleviare malumori, allo stesso tempo fare piccoli pasti può aiutare a superare la voglia di fumare, scegliere cibi magri e sani per evitare l’aumento di peso.

2: Notare i benefici istantanei



Non è necessario aspettare a lungo per cominciare a godere dei benefici di una vita senza fumo, tenere una lista scritta delle cose buone e dei risultati ottenuti nel momento in cui si iniziano a notare i primi miglioramenti. In questa lista si possono includere sensazione di controllo, risparmio di denaro, olfatto migliore, assaporare il gusto del cibo e sentirsi più energici. Quando la vostra voglia di fumare si ripresenta, guardare la vostra lista come un promemoria di ciò che avete guadagnato smettendo.

3: Lavarsi i denti spesso

Uno dei vantaggi immediati di smettere è che la bocca ha un sapore migliore, si respira meglio e si sentono distintamente i profumi e gli odori, spazzolarli spesso, in questo modo, sarete meno inclini ad accendere una sigaretta ed avrete sempre una bocca pulita e fresca.

4: Evitare l’alcool

Bere è una delle cose più comuni che porta di nuovo la gente a fumare, distrugge l’autocontrollo ed erode tutto il vostro impegno a smettere, questo perchè molte persone associano l’atto di bere con il fumo e la conseguente azioen di accendersi la sigaretta.

5: Trovare zone non fumatori

Quando la voglia di fumare si ripresenta è bene andare da qualche parte dove non sia possibile accendersi una sigaretta, andare al cinema, in una biblioteca, in un negozio, in un locale pubblico ed in tutti i posti dove sia assolutamente vietato fumare, questo può aiutare a distrarre più facilmente la vostra voglia di riprendere il vizio.

6: Ricordate le ragioni che vi hanno spinto a smettere

Scrivete un elenco di tutte le ragioni che vi hanno sponto a smettere di fumare, creare delle copie e lasciatele in bella vista nelle zone che frequentate maggiormente, in cucina, in ufficio, sullo specchio del bagno, in camera da letto, fate una foto e mettetela come sfondo del cellulare, posizionateli dove siano facili da vedere facendo in modo che siano da promemoria costante per la tua spinta a smettere. Alcuni ex fumatori hanno trovato molto utile mettere accanto alla lista delle motivazioni anche le foto dei familiari e dei loro cari.

7: Restare attivi ogni giorno

L’esercizio ed il movimento sono una potente distrazione contro il desiderio di fumare, quando il corpo è attivo invia sostanze chimiche naturali che aiutano il vostro umore e facilitano lo smaltimento dello stress, camminare è uno degli esercizi più semplici per la maggior parte delle persone, l’importante è riuscire a scegliere delle alternative in modo che se una non è praticabile si possono mettere in atto altre attività che aiutano a continuare nel percorso.

Mettere da parte il tempo per essere fisicamente attivi ogni giorno è molto utile soprattutto nel primo mese in cui si ha smesso di fumare.

8: Riempire il calendario di impegni

Durante le prime settimane dopo essersi liberati dal vizio del fumo è bene riempire le vostre giornate con tante cose da fare, progettare impegni con la famiglia, con gli amici, cercare di evitare tutte le tentazioni che portano al fumo, più si rimane occupati e più si riesce a distrarsi dalla voglia di fumare.

9: Mettere qualcos’altro in bocca invece delle sigarette

Una parte del desiderio di fumare è quella di avere qualcosa in bocca, al posto di una sigaretta si possono usare caramelle senza zucchero, gomme da masticare, spuntini poco calorici, alcuni usano gli stuzzicadenti, tutto può essere utile, basta ricordarsi di avere sempre con se qualcosa che funzioni da sostitutivo, se si ha paura di ingrassare cercare di usare cibi a basso contenuto calorico.

10: Avere un appoggio sicuro

Cercate di chiedere aiuto alle persone che vi stanno più vicine nel momento in cui si ha bisogno di supporto, la scelta migliore è quella di avere un amico, un parente, la propria dolve metà, ma anche ex fumatori che sappiano prendersi cura di te e che abbiamo voglia di aiutarti a smettere di fumare.

11: Limitare l’uso di caffeina

La caffeina aiuta alcune persone a darsi la spinta per affrontare la giornata quando si è stanchi, ma allo stesso tempo può far sentire tesi, nervosi, come già è stato detto, la nicotina crea dipendenza, la nicotina aiuta a rilassarsi, l’effetto della caffeina, rendendo tesi e nervosi, crea quel desiderio e stimolo di trovare la soluzione più veloce possibile ovvero accendersi una sigaretta.

12: Stare attenti ai malumori

Le emozioni negative – stress, rabbia, frustrazione – sono un altro motivo comune per cui la gente riprende a fumare, i momenti negativi capitano a tutti quanti, ma per chi ha smesso di fumare possono essere un “cattivo stimolo” per ributtarsi nel vizio. Quando non ci si sente bene bisogna assolutamente cercare di distrarsi o di farsi distrarre facendo qualsiasi attività che permetta di eliminare le negatività, la soluzione migliore è fare ciò che più piace.

13: Evitare persone negative

Anche se gli amici e la famiglia dovrebbere essere di supporto per mantenere l’obiettivo raggiungo, capita spesso che non lo siano e si trasformino in elementi negativi e possano minare tutti i vostri sforzi migliori. Se avete la sensazione che ci siano persone di questo tipo nella vostra vita, è meglio evitarle, se non è possibile cercate di starne lontani e sottolineare sempre quanto sia importante per voi smettere di fumare chiedendo il loro sostegno.

14: Siate pazienti e rimanere in pista

Una volta superate le prime due settimane siete sulla buona strada per liberarvi dalla dipendenza da nicotina, ma bisogna essere pronti nel momento in cui si rischia di vacillare e ricadere di nuovo nel baratro, ricorda comunque che una piccola ricaduta non siginfica che hai fallito, ma basta considerare cosa sia andato storto per riprendere con ancora più forza il percorso sapendo come prevenire che si verifichi il problema nuovamente.

Anche con questa serie di consigli, le prime settimane dopo aver smesso di fumare possono trasformarsi in un grande trapolino di lancio per una nuova vita dove il fumo sia solo un brutto ricordo del passato.

Libri per smettere di fumare


Libri per smettere di fumare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *