Come smettere di fumare senza ricominciare!

Ed ecco che molto probabilmente nella tua mente si apre un mondo di pensieri pieni d’incertezze e paure, magari accompagnate da un sottile velo di pessimismo quando alla fine ti chiedi se ce la puoi fare davvero.

In realtà sì, è possibile smettere di fumare, in questo articolo scopri in che modo puoi smettere di fumare e rivoluzionare la tua vita una volta per tutte.

Come posso smettere di fumare

Devi sapere che è tutta una questione di prospettiva: la più grande lezione che ho imparato è che il potere della sigaretta risiede quasi esclusivamente nella mente di chi fuma e non nella sigaretta.

Significa che:



È la testa che fa “la differenza che fa la differenza” nello smettere di fumare.

Il miglior modello che uso per spiegare graficamente quanto è coinvolta la testa nella dipendenza dalla sigaretta, è quello dell’iceberg.

Pur consapevole della complessità del funzionamento della dipendenza dalla nicotina, ti chiedo di immaginare la dipendenza dalla sigaretta come un iceberg che galleggia nel mare.

La punta dell’iceberg – che fuoriesce dall’acqua – rappresenta il lato chimico della tua dipendenza. Ciò che la nicotina e le altre 4000 sostanze presenti nella sigaretta determinano nel tuo corpo.

La parte enorme che rimane sotto la superficie marina (composta di solito dalla quasi totalità dell’intera massa dell’iceberg) rappresenta il lato “psicologico” della dipendenza, il tuo modo di pensare e relazionarti alle sigarette e al fumo.

In altri termini, schematicamente, la dipendenza dalla nicotina è composta di una piccolissima percentuale di “dipendenza fisica” (la punta dell’iceberg) e da un’enorme percentuale di “dipendenza psicologica” (la parte sommersa).

La tua dipendenza chimica dalla nicotina, cioè quella che induce il tuo cervello ad averne continuo bisogno, non è che la punta di questa grande massa ghiacciata.

E il resto? Sì, hai capito bene: è la tua testa!

Ora capisci le reali proporzioni del problema? Solo la dimensione di questa massa sommersa, ti fa capire come la gran parte dei metodi tradizionali per smettere di fumare non funziona.

Perché? Perché i metodi tradizionali per smettere di fumare si concentrano prevalentemente o esclusivamente sulla punta di questo iceberg, sottovalutando o addirittura ignorando l’impatto della massa sottostante (dipendenza psicologica dalla sigaretta) che continua progressivamente a manifestare i suoi effetti specialmente nel primo periodo dopo aver smesso. Quindi come fare per smettere di fumare (senza ricominciare)?

Più ti prepari e capisci come la nicotina agisce a livello neuro-chimico e soprattutto “mentale” più sarai allenato per il tuo successo.

Se davvero vuoi smettere di fumare senza ricominciare, allora devi capire che la giusta preparazione (specialmente psicologica) è l’unico modo per riuscirci.

Il modo peggiore in assoluto per affrontare l’idea di smettere di fumare è adottare un atteggiamento mentale di lotta e sacrificio perché è totalmente inefficace. Va bene se vediamo più da vicino la questione con un paragone?

Prova a immaginare che cosa potrebbe accadere a una persona che non sa nuotare se dovesse cadere in mare aperto. Probabilmente inizierà ad agitare le mani, le gambe e il corpo affannosamente nel tentativo disperato di rimanere a galla.

Urlerà, continuerà a muoversi vorticosamente, si sbraccerà ma tutti quei movimenti lo stancheranno in fretta e si riveleranno inutili e controproducenti.

In fondo, per rimanere a galla senza affondare, gli basterebbe semplicemente non affannarsi e muovere appena le gambe e le mani stando quasi fermo.

Chi non sa nuotare spreca un sacco di energie, si muove vorticosamente, si sbraccia ma tutti quei movimenti paradossalmente lo danneggiano.

Qualcosa di molto simile succede quando si tenta di smettere di fumare usando i metodi tradizionali perché si basano su una scarsa comprensione del funzionamento della dipendenza da nicotina (specialmente della dipendenza psicologica) e non prevedono modi efficaci di affrontare la voglia di fumare dopo aver smesso.

Se si smette di fumare con i metodi tradizionali, non è raro che si reagisca allo stesso modo della persona finita in mare. In tal modo, s’inizia una lotta estenuante contro la propria mente (e credimi se ti dico che non se né vincitori).

Quando devi affrontare il problema dello smettere di fumare, ecco cosa devi fare per reagire adeguatamente:

Smettila di sbracciarti e sprecare un sacco di energie, smettila di agire in modo controproducente.

Magari hai provato a smettere di fumare solo con l’ausilio della “tradizionale” forza di volontà e non ci sei riuscito e quindi sei convinto che per smettere di fumare bisogni lottare ancora più ferocemente contro la voglia di farlo o che per te smettere di fumare sia assolutamente impossibile.

Il primo vero segreto per abbandonare la tua costosa e velenosa dipendenza è comprendere che smettere di fumare (senza dover lottare contro la propria mente) è assolutamente possibile.

Migliaia di persone riescono a smettere di fumare ogni anno con successo e molte di esse hanno dovuto provare più di una volta, e magari provare diversi rimedi, prima di trovare il metodo giusto per diventare non (più) fumatori, ma l’hanno fatto, ci sono riusciti e credimi: SMETTERE DI FUMARE si può fare!

Lasciami ripetere che se non ti prepari in maniera adeguata, se non gestisci la parte “psicologica” della dipendenza, se non possiedi una strategia anti-ricaduta, qualsiasi tentativo di smettere di fumare sarà destinato a fallire quasi matematicamente.

Se hai già tentato di smettere di fumare, avrai notato tu stesso che la maggior parte dei sintomi di astinenza fisica di solito regredisce in circa due o tre giorni mentre la dipendenza psicologica è molto più difficile da eliminare: è subdola, densa d’insidie, tranelli e inganni e continua a manifestare i suoi effetti più insidiosi anche dopo aver spento l’ultima sigaretta provocando la maggior parte delle ricadute.

La cosa importante che devi sapere è che la dipendenza dalla sigaretta è prevalentemente psicologica.

Se la dipendenza fosse stata puramente chimica tutti i rimedi a base di nicotina immessi sul mercato (cerotti, pillole, sigarette elettroniche) avrebbero da soli avuto già un successo del 100%.

In sintesi, l’unico modo per smettere di fumare senza ricominciare è cambiare il tuo modo di pensare e di relazionarti alle sigarette.

Parafrasando una frase celebre di A. Einstein:

Se continui a pensare alle sigarette sempre allo stesso modo, quando “tenterai di smettere di fumare”, otterrai sempre gli stessi risultati.

Se non adotti un’adeguata psicologia antifumo, ancora prima del tuo tentativo di smettere di fumare, non potrai mai affrontare la sfida di questo tentativo senza i giusti pre-requisiti e al primo tentennamento subirai un’inevitabile ricaduta.

Questa è una delle cose più importanti che hai bisogno di capire in modo da avere una possibilità concreta di successo con lo smettere di fumare.

In altri termini, se vuoi veramente smettere di fumare, occorre affilare l’arma più importante: la tua testa!

Questa semplice ma potente consapevolezza sarà la chiave che ti permetterà di aprire i cancelli della tua libertà definitiva dal fumo!

La tua mente è la chiave per il successo, preparati adeguatamente e conquista così la tua libertà.

Libri per smettere di fumare


Libri per smettere di fumare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *